Pensieri vari ed eventuali su un gioco che parla di youtuber

Se state leggendo questo articolo sappiate che è tutta colpa di Fraws 😀

Il gioco si chiama “Youtubers Life” (si, è scritto male e si sono scordati l’apostrofo) ed è un gestionale che punta a farci vivere la vita di uno youtuber da quando apre il suo primo canale fino al suo definitivo successo come miglior youtuber del mondo.

Per farla breve ci troviamo di fronte ad una simulazione alquanto semplificata di tutta una serie di situazioni che caratterizzano l’attività in questione: lo studio, il lavoro, le sponsorizzazioni, gli eventi, la produzione di video con editing annesso e le inevitabili attività sociali come andare al cinema ed in discoteca. Se poi troviamo anche il tempo per mangiare e dormire siamo a cavallo. 😀

Comincio col dire che le fasi iniziali del gioco sono quelle meglio riuscite: se i miei primi tentativi erano disastrosi dopo un po’ di pratica sono riuscito ad ottimizzare le tempistiche di tutte le attività richieste. Le fasi di produzione di video e di editing sono affidate a due minigiochi all’apparenza semplici ma che richiedono (dato che il tempo scorre implacabile) di fare le scelte migliori il più velocemente possibile. La riuscita del video è legata al nostro stato fisico e alle nostre abilità, alla qualità del gioco e all’interesse che lo stesso ha tra i viewers nonchè alla bontà del nostro equipaggiamento (con annessi effetti del programma di editing).

Ciò che rende il gioco piacevole è gestire il flusso di denaro (necessario per fare praticamente tutto) e vedere le nostre abilità migliorare video dopo video. L’equilibrio si rompe purtroppo nelle fasi finali del gioco dato che la struttura delle case impedisce di gestire i tempi ed obbliga a perdite di tempo totalmente inutili solo per effettuare gli spostamenti. La gestione dei collaboratori poi (per una scelta o per un bug) è inutilmente legnosa ed aggiunge un elemento che rende il gioco a mio parere molto meno godibile (come poi possa un collaboratore del tutto inesperto creare video migliori dei miei è un totale mistero 🙂 ).

Il gioco è disponibile in “early access” per cui sono presenti bug ma anche patch che li correggono ed introducono nuove funzionalità. Con le dovute aggiunte (basti pensare che sono previste altre categorie di youtuber oltre ai videogiochisti) e qualche correzione potrebbe diventare un piccolo classico.

A mio parere se cercate uno gestionale dalle meccaniche semplici ma con un gameplay coinvolgente Youtubers Life potrebbe fare al caso vostro.

Annunci

Informazioni su Fabio

Studente universitario (pessimo), scrittore a tempo perso, fine estimatore di libri e musica (ma anche no), nippomane.
Questa voce è stata pubblicata in Radio Atashi consiglia e contrassegnata con , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...