Eretico live in Teramo

Erano diversi anni che non mi recavo ad un concerto. Un po’ per la cronica mancanza di tempo (leggasi esami) un po’ perché per i gusti che mi ritrovo mi riesce difficile trovare compagnia per andarli a vedere. Ieri sera però le cose sono andate diversamente.

Prendo la macchina ed imposto la rotta verso Teramo, senza troppi pensieri. La strada è abbastanza semplice e, a parte qualche indicazione chiesta a degli allibiti teramani le cose procedono nel miglior modo possibile.
Un giro in città per ammazzare il tempo ed arriva la prima sorpresa: Teramo sembra proprio un bel posto (e chi l’avrebbe mai detto? :)).
Qualche ora più tardi mi faccio scortare dalla navetta (tanto è gratis) verso il luogo del concerto. Giunto sul posto mi preparo ad un paio d’ore d’attesa. Inizio a guardare l’orologio ogni cinque minuti. Nove e mezza, niente. Dieci si abbassano le luci. Qualcuno si muove ma del nostro eroe neanche l’ombra. Dieci e un quarto…

“Scatenate l’inferno!”

L’attacco del primo pezzo “Sono il tuo sogno eretico” è semplicemente devastante. In un attimo dimentico lo scazzo, la noia, gli sbadigli di un istante prima. E’ delirio collettivo e inizio a sgolarmi come un ossesso. Vi risparmio il track by track (la scaletta potete trovarla qui) e riassumo brevemente le mie impressioni:

– Caparezza è un performer eccezionale. Riesce ad essere preciso nel cantato esattamente come nel disco ma dando quel qualcosa in più che valorizza l’ascolto dal vivo. Tutto questo recitando le scenette d’intermezzo e saltando come un pazzo durante ogni pezzo. Inarrestabile.
– Le scenette sono semplicemente geniali. Fatte con costumi e scenografie da pochi euro, ma perfette. Non spoilero per non rovinarvi la sorpresa, ma sappiate che meritano quasi come le canzoni. 🙂
– Il gruppo riesce ad essere un tutt’uno col suo frontman. Non c’è una sbavatura, un momento fuori posto. Menzione d’onore per la “spalla” (Diego Perrone) che riesce a rendere perfettamente i pezzi dove un altro cantante si affianca a Capa: sia nella “Fitta sassaiola dell’ingiuria” che in “Goodbye Malinconia” riesce a farci dimenticare le voci originali (e non è cosa da poco).

Se passa dalle vostre parti andatelo a vedere (con quello che costano i biglietti sono soldi ben spesi :)). C’è da divertirsi 🙂

Annunci

Informazioni su Fabio

Studente universitario (pessimo), scrittore a tempo perso, fine estimatore di libri e musica (ma anche no), nippomane.
Questa voce è stata pubblicata in La voce di Radio Atashi, Radio Atashi consiglia e contrassegnata con , , , , , . Contrassegna il permalink.

2 risposte a Eretico live in Teramo

  1. mellie ha detto:

    Io l’ho visto due volte ai tempi di Le dimensioni del mio caos. Prima nel mio paese, poi al concerto del primo maggio, entrambe le volte gratuitamente e per caso.
    Solo dopo aver assistito ai live, ho iniziato ad apprezzarlo seriamente.
    E poi boh, chi scrive rime come le sue in Italia?

    • Fabio ha detto:

      Hai pienamente ragione. Diversi anni fa seguivo Frankie HI-NRG (“Verba Manent” e “La morte dei miracoli” sono dei dischi che meritano) e pensavo che fosse il meglio sotto questo punto di vista.
      Purtroppo lui non si è più ripetuto a quei livelli mentre Capa non ha fatto altro che migliorare ad ogni album.
      Per non parlare della musica… quella è proprio su un altro pianeta 🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...