Registrazioni d’archivio 4: Dialogo Platonico

Benvenuti nello spazio dedicato al possente archivio di Radio Atashi. La registrazione in esame, effettuata quasi quattro anni or sono, tratta di tematiche di dubbia rilevanza.
Si prega di non prendere sul serio le seguenti parole, onde evitare di trarre conclusioni affrettate. Buon ascolto.

“Lasciami intuire il senso di questa cosa… non c’è nessun senso, vero?”

Esattamente

“Perché allora in tanti ne cercano uno?”

Non vogliono rassegnarsi al fatto che il vivere non significhi altro che il vivere stesso. Vogliono uno scopo superiore che guidi le nostre azioni, un semplice realizzatore di un destino al quale vogliono sottrarsi…

“Non è stupido tutto ciò?”

Molte cose lo sono, amico mio. Lo stesso sentimento chiamato ‘amore’ può essere inteso come una delle supreme forme di stupidità. Quanti uomini sono stati ingannati, quante donne sono state ingravidate dalla loro infima intelligenza!

“Questo però è totalmente contro il senso comune…”

Chi siamo noi per definire il senso comune? Forse solo sondaggisti perpetui che raggolgono istantanee impressioni di qui all’eternità potranno creare il ‘senso comune’… fino ad allora mi limiterò a pensare come se questa astratta entità non esistesse.

“Ribaltare il cosiddetto senso comune… dunque è questo lo scopo della nostra filosofia?”

Sei molto gentile ad attribuirmi la tua filosofia, ma ti esorto a non far coincidere il tuo pensiero con quello degli altri, quantomeno il mio… quello che voglio insegnarti è che devi crearla da solo: che i grandi del passato possano esserti d’aiuto, ma in ogni caso il pensiero finale dovrà essere solo e soltanto tuo.

“Questo si pone contro gli scolastici, che ambiscono a creare un unico pensiero, venerabile maestro”

Lasciali marcire quelli! Presto o tardi capiranno di aver sacrificato le loro inutili vite per ideali morti, rendendo ancora più putrefascenti coloro che li hanno creati… se Aristotele potesse vedere come lo hanno ridotto i suoi discepoli!

Non è un pensiero, ambisce solo ad esserlo

Annunci

Informazioni su Fabio

Studente universitario (pessimo), scrittore a tempo perso, fine estimatore di libri e musica (ma anche no), nippomane.
Questa voce è stata pubblicata in La voce di Radio Atashi e contrassegnata con , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...